Pallanuoto Sport

Pallanuoto, il TeLiMar chiude il Campionato al 4° posto: Rari Nantes Savona vince per 18 a 13

TeLiMar vs Savona

Chiude il Campionato con uno storico quarto posto il TeLiMar, che in gara 2 della Finale 3° / 4° posto contro la Rari Nantes Savona cede per 13 a 18 alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo. Dopo nove anni i biancorossi ritornano in Champions League.

Lorenzo Bruni, che ha terminato la scorsa partita con un timpano perforato e Luca Marziali per un infortunio alla mano sono i grandi assenti di questa partita che, oltre al piazzamento in campionato, determinerà la squadra che disputerà i preliminari di Champions League.

Un match in salita per i padroni di casa, capaci di ribaltare il 3-0 iniziale, agguantando il pareggio, passando due volte in momentaneo vantaggio e poi rispondendo colpo su colpo fino al 9-8 di metà partita. Nel terzo parziale, emerge la determinazione dei giocatori allenati da Alberto Angelini, che si portano sul +4. I ragazzi guidati da Marco Gu Baldineti non si danno per vinti e onorano la vasca con un buon quarto tempo.

Il Club dell’Addaura, che quest’anno ha conquistato il terzo posto in Coppa Italia, si conferma tra le migliori squadre del Campionato di Pallanuoto Maschile di Serie A1 e si proietta verso la prossima stagione, in cui disputerà la LEN Cup.

Gli ospiti vanno subito a segno con Andrea Fondelli, Matteo Iocchi Gratta in superiorità e di nuovo Fondelli. Il TeLiMar resta concentrato e agguanta il pareggio con una doppietta di Andrija Vlahovic – il secondo goal su rigore – e Mario Del Basso su uomo in più. Lo stesso Del Basso, poi, a 26” dal termine del primo tempo trasforma dai 5 metri, ma a 8” è Guillermo Molina a ristabilire la parità sul 4-4.

I biancorossi si portano, dunque sul doppio vantaggio con Nebojsa Vuskovic e Eduardo Campopiano. Andrea Giliberti in superiorità accorcia le distanze, ma risponde Guillermo Molina per il 5-7. Andrija Vlahovic in più e Luca Damonte a uomini pari fanno da trascinatori per il TeLiMar, con il punteggio che si aggiorna sul 7-7. Poi, Vlahovic in superiorità porta i padroni di casa di nuovo in vantaggio. Ribatte subito il solito Molina, ma di nuovo Vlahovic fa sognare i palermitani, con la prima metà del match che si chiude sul 9-8.

Il terzo tempo è completamente appannaggio dei liguri, che vanno sul 9 a 13 per le reti di Andrea Patchaliev, Guillermo Molina, Eduardo Campopiano, Matteo Iocchi Gratta – quest’ultimo in superiorità – e Valerio Rizzo, con gli ultimi minuti del parziale che vedono l’ingresso in vasca di William Washburn per i padroni di casa tra i pali al posto di Gianmarco Nicosia.

Il TeLiMar ci prova negli ultimi 8 minuti con Andrija Vlahovic, che trasforma un rigore per il 10-13, a cui risponde, però, Matteo Iocchi Gratta con due goal, il secondo su uomo in più. Mario Del Basso in più a 4’38 prova a tener vive le speranze dei palermitani. Sul finale, goal di Valerio Rizzo su uomo in più, poi Luca Damonte, altre due reti di Valerio Rizzo e a 16” è Gabriele Galioto a fissare il risultato sul 13 a 18.

Usciti per limite di falli Alessio Caldieri (Savona) nel secondo tempo, Davide Occhione (TeLiMar) nel terzo tempo, Eaduardo Campopiano, Nebojsa Vuskovic, Andrea Patchaliev (Savona) e Andrija Vlahovic (TeLiMar), nel quarto tempo.

  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona


“Complimenti al Savona che ha meritatamente vinto anche gara 2, dimostrandosi superiore a noi. Assenti i due centroboa, Marziali fra le nostre fila e Bruni fra le loro, i liguri hanno mostrato maggiore costanza, determinazione e grande precisione in fase offensiva, complice anche la nostra difesa che non ha brillato. Chiudiamo comunque una stagione grandiosa in cui abbiamo conquistato il terzo posto in Coppa Italia, il quarto in Campionato e l’accesso alla LEN Cup per la prossima stagione, proiettando la Città di Palermo nell’Olimpo della pallanuoto. In questa stessa settimana faremo il punto della situazione, confermando sostanzialmente l’intero gruppo con – probabilmente – una sola partenza, che sostituiremo con un giocatore altrettanto importante. Poi, probabilmente prenderemo un altro giocatore per andare a rinforzare la fase difensiva in modo da avere una rosa un po’ più ampia di quella di quest’anno per riuscire ad onorare adeguatamente sia il Campionato che la LEN Cup. Il nostro obiettivo è quello di rimanere fra le prime quattro squadre d’Italia, cosa non facile, ma che ci impegneremo con tutte le nostre forze a fare” ha affermato a fine match Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar.

Parziali: 4-4; 5-4; 0-5; 4-5

Superiorità: TeLiMar 6/14 + 3 rigori; RN Savona 4/8 + 2 rigori (1 parato da Nicosia).

Il Tabellino

TeLiMar: Nicosia, Del Basso 3, Galioto 1, Di Patti, Occhione, Vlahovic 6 (2 rig.), Giliberti 1, Fabiano, Lo Cascio, Damonte 2, Lo Dico, Migliaccio, Washburn  –  Allenatore: Marco Baldineti

RN Savona: Massaro, Patchaliev 1, Maricone, Vuskovic 1, Molina Rios 4, Rizzo 4 (1 rig.), Caldieri, Bruni, Campopiano 2, Fondelli 2, Iocchi Gratta 4, Bertino, Da Rold – Allenatore: Alberto Angelini

Arbitri: Vittorio Frauenfelder, di Salerno, e Massimo Calabrò, di Macerata (CE) – Delegato: Giovanni Del Bosco, di Palermo

  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona
  • TeLiMar vs Savona

di Antonio Melita – EmmeReports

error: Content is protected !!