Pallanuoto Sport

Coppa Italia, TeLiMar nella storia: terzo posto nella Final Four

Coppa Italia pallanuoto

Storico risultato per il TeLiMar, che alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo conquista il terzo posto nella Final Four di Coppa Italia. Battendo per 13-12 ai rigori l’Ortigia – con i quattro tempi regolamentari che si erano chiusi sull’8 a 8 – il Club dell’Addaura ottiene, dopo tanti scudetti giovanili, la sua prima medaglia assoluta in 33 anni di vita e si proietta al meglio verso la Final Four Scudetto, dove nel giro di pochi giorni affronterà in semifinale il Brescia per confermarsi nell’Olimpo della pallanuoto italiana.

“Con questo terzo posto in Coppa Italia abbiamo portato la città di Palermo nella storia della pallanuoto. Abbiamo, con grandi capacità organizzative, bruciato le tappe; siamo entrati in questa Final Four di Coppa Italia in cui abbiamo strameritatamente conquistato il terzo posto – risultato mai raggiunto in ambito siciliano e che abbiamo festeggiato con il Sindaco Leoluca Orlando,  che ringrazio per il costante supporto al nostro ambizioso progetto – dietro alle corazzate Recco e Brescia, che al momento godono di disponibilità finanziarie ben più consistenti delle nostre. Grandi prestazioni durante l’intera stagione, con l’unico passo falso a Roma, contro la Lazio, nella partita di andata della Regular Season. Grande gruppo il nostro, in cui questo importante obiettivo finale è stato centrato grazie allo straordinario impegno profuso da dirigenti, tecnici ed atleti, ognuno  nell’ossequioso e responsabile rispetto del proprio ruolo e di quello altrui. Ora testa alla gara 1 della semifinale play off di mercoledì 12 maggio in cui incontreremo in casa il fortissimo Brescia, per tentare una missione impossibile: abbiamo portato la città di Palermo e l’intera Sicilia fra le prime tre squadre d’Italia e vogliamo confermare questo standard anche ai play off Scudetto. Soddisfatti quindi, ma ancora non totalmente appagati…” ha affermato Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar.

TeLiMar vs CC Ortigia (13-12 ai rigori)

Parziali: 1-1; 5-2; 1-5; 1-0.

Superiorità: TeLiMar 3/10 + 2 rigori; Ortigia 3/7 + 2 rigori.

Usciti per limite di falli Rocchi (Ortigia) e Galioto (TeLiMar) nel terzo tempo, Condemi (Ortigia) nel quarto tempo. Espulsi per scorrettezza nel quarto tempo: Giacoppo (Ortigia) e Marziali (TeLiMar), Mirarchi (Ortigia) e Occhione (TeLiMar)

Il Tabellino:

TeLiMar: Nicosia, Del Basso 1 (su rig.), Galioto, Di Patti, Occhione 1, Vlahovic 2 (1 su rig.), Fabiano, Marziali, Lo Cascio, Damonte 3, Lo Dico, Migliaccio 1, Washburn – Allenatore: Marco Baldineti

Ortigia: Tempesti, Cassia, Condemi, Rocchi, Di Luciano 2, Ferrero, Giacoppo 2, Gallo 1 (su rig.), Mirarchi 1, Rossi, Vidovic 1 (su rig.), Napolitano 1, Piccionetti – Tecnico sul piano vasca: Martino Abela

Rigori: Napolitano gol, Vlahovic gol, Rossi gol, Migliaccio gol, Gallo gol, Damonte gol, Ferrero palo, Lo Cascio parata, Vidovic parato, Del Basso parato, Napolitano gol, Vlahovic gol, Rossi parata, Migliaccio gol.

  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto
  • Coppa Italia pallanuoto

di Antonio Melita – EmmeReports

Antonio Melita

Commenta

Clicca qui per pubblicare un commento

error: Content is protected !!