Cronaca

Palermo, videomaker aggredito da posteggiatore abusivo

Aggredito e minacciato da un parcheggiatore abusivo a Palermo, mentre lavorava alla realizzazione di un video dedicato alle periferie della città e in particolare al quartiere del Villaggio Santa Rosalia. 

È stata decisamente una brutta avventura quella vissuta dallo YouTuber, videomaker e artista palermitano Gioacchino Gargano, impegnato da alcune settimane nella realizzazione di una serie intitolata “Palermo on the street”, dedicata alla storia delle periferie palermitane, dallo Zen a Brancaccio, già disponibili sul suo canale YouTube da oltre 50 mila iscritti e quasi 13 milioni di visualizzazioni.

Gargano, durante le riprese nell’area del Villaggio Santa Rosalia e dintorni, è stato aggredito da una persona in via Ernesto Basile – a pochi metri dal bar Massaro e dall’Università di Palermo – che pretendeva dall’artista del denaro dopo che quest’ultimo aveva posteggiato in un’area che lo stesso parcheggiatore abusivo definiva «di sua competenza e controllo». Al rifiuto di Gargano di pagare, l’aggressore ha reagito minacciando lui e il suo operatore di portargli via tutta l’attrezzatura da lavoro e di restituirla solo in cambio di altri soldi. 

“Ho rischiato di perdere telecamere, microfoni e giorni di lavoro, ma ho tenuto duro davanti alla prepotenza in stile mafioso di questa persona. Dispiace che questo accada nella mia città, in queste settimane in cui sto cercando di fare conoscere il lato bello delle periferie, dando visibilità a una nuova generazione di palermitani che vede in queste aree il nuovo cuore della città” ha affermato Gioacchino Gargano.

L’intera fase dell’aggressione a Gargano è stata documentata dallo stesso YouTuber in un video.

di Redazione – EmmeReports

Redazione

Commenta

Clicca qui per pubblicare un commento

error: Content is protected !!