Politica Politica Regionale

Elisabetta Luparello. Un volto giovane per la Lega a Palermo

Lega Giovani

Innamorata perdutamente della sua Terra, delle sue origini, della sua cultura, ma incredula di fronte al menefreghismo che troppo spesso risiede nei grandi Palazzi. Vorrebbe fare la propria parte, contribuire a restituire dignità ad una Nazione bella e maltrattata come la nostra. Si è presentata con queste parole, Elisabetta Luparello, durante un’intervista esclusiva a EmmeReports.

Elisabetta Luparello, avvocato di 28 anni, sarà la vice a Palermo del commissario cittadino, Alessandro Anello, che ha voluto premiare il suo impegno nella Lega Giovani, nominandola vice responsabile collegi di Palermo.

La giovane palermitana è un’accanita sostenitrice di Matteo Salvini, di cui ne condivide principi e valori, come l’identità culturale degli italiani, i valori tradizionali, la sicurezza contro la criminalità e contro il terrorismo fondamentalista.

“Sarò lieta di dare un contributo a questa città, devastata dall’esperienza Orlando e voglio specialmente migliorare le condizioni di giovani e famiglie” ha dichiarato la Luparello. “Ringrazio l’On. Nino Minardo per avere riposto in me la sua fiducia. Un grazie particolare ad Igor Gelarda, che è stato sin dall’inizio, il punto di riferimento di Salvini a Palermo. Lo è ancora, per l’energia e l’amore che pone ogni giorno per la sua città, per me modello di buona e giovane politica. Palermo ne ha bisogno”.

Per Elisabetta Luparello, nata nel 1992, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino rappresentano la Giustizia, un esempio da seguire. Il papà è un sovrintendente della Polizia di Stato ed ha tanti zii nell’Arma dei Carabinieri. Come ci ha spiegato nell’intervista di qualche mese fa, la Giustizia è un valore che nella sua famiglia si apprende sin da piccoli, come il rispetto delle regole e degli organi incaricati a farle rispettare.

Stima moltissimo la Sanatrice della Lega Giulia Bongiorno, ma anche “la chiarezza e la capacità di essere pacata e diretta” dell’eurodeputata Francesca Donato, così come “la determinazione e la voglia di lottare con le donne e per le donne” della deputata all’Assemblea Regionale Siciliana Marianna Caronia. Ma sostiene che la politica attuale “è ancora lontana dall’essere un luogo in cui uomini e donne hanno lo stesso peso”.

La Luparello ritiene che l’amministrazione di Orlando non abbia fatto nessun investimento per i giovani e che abbia condannato Palermo a continue emergenze, come gli allagamenti, le buche, le bare abbandonate e il degrado delle strade.

La strada è lunga, ma le premesse per un’avvincente vita politica ci sono tutte per la giovane leghista, speriamo solo che la stessa politica non corrompa e corroda la voglia di fare bene.

Di Francesco Militello Mirto – EmmeReports

Francesco Militello Mirto

Commenta

Clicca qui per pubblicare un commento

error: Content is protected !!