Cronaca

Pasqua, Carabinieri controllano strade e cielo

Un’altra Pasqua in zona rossa per Palermo, un altro weekend in strada per i Carabinieri, che dovranno vigilare e arginare la voglia della popolazione cittadina di uscire da casa e godersi il primo sole della primavera.

Come ha spiegato il Comando Provinciale dei Carabinieri, verranno impiegati circa 150 militari al giorno, nella sola città di Palermo, con il supporto dei Carabinieri Forestali, muniti di drone per la vigilanza sulle aree verdi e della Compagnia d’Intervento Operativo del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”. A questi si aggiungerà anche personale della Polizia Municipale dei vari Comuni interessati.

Secondo il piano del dispositivo di sicurezza deciso in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, l’Arma dei Carabinieri sta concorrendo con posti di controllo su strada e con il puntellamento a presidio delle aree verdi ad accesso interdetto per le festività pasquali.

Ad evitare eventuali barbecue sui tetti della città e dei paesi della provincia di Palermo, ma anche per garantire la sicurezza dei cittadini e il rispetto delle disposizioni anti-Covid, ci penseranno gli equipaggi di volo del 9° Nucleo Elicotteri Carabinieri che, con il loro elicottero, sorvoleranno, per tutto il weekend di Pasqua, entrambi i versanti della provincia, ed in particolare il cielo sopra Cefalù, Lercara Friddi, Monreale e Partinico fino a Balestrate.

In provincia, saranno 350 i militari dell’Arma che vigileranno sui Comuni in zona rossa di Ciminna, Mezzojuso, Ventimiglia di Sicilia, San Mauro Castelverde, Borgetto e Caltavuturo, ed in concorso con alter forze di Polizia a Trabia e Partinico. Oltre al pattugliamento dei centri storici della provincia, verranno predisposti posti di controllo sulle principali arterie intercomunali, svolti in maniera dinamica dalle Stazioni dislocate capillarmente sul territorio. I Carabinieri saranno presenti anche fra Isola delle Femmine e Balestrate, nonché nei Comuni di Campofelice di Roccella, Finale di Pollina e nell’isola di Ustica.

La scorsa notte, i militari del Nucleo Radiomobile e delle Stazioni Palermo Resuttana Colli e Crispi sono intervenuti, sulla spiaggia antistante la discoteca “Il Moro”, chiusa definitivamente dal 2018, nel complesso dell’ex chimica Arenella, per una segnalazione riguardante un rave party con centinaia di ragazzi.  

All’arrivo delle pattuglie i giovani hanno tentato di dileguarsi tra i ruderi dello stabilimento industriale, oramai completamente in uno stato di abbandono e degrado. I Carabinieri sono riusciti ad identificare e sottoporre a controllo sette giovani, che sono stati sanzionati per complessivi 2800 euro.

Di Francesco Militello Mirto – EmmeReports

Francesco Militello Mirto

1 Commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Rispondi

Ascolta Radio Time!

Iscriviti a EmmeReports!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Seguici sui social

Resta aggiornato con le nostre news!

error: Content is protected !!