Archivi

Categorie

DL Sicurezza: dichiarazione congiunta delle Consulte della Pace e delle Culture

DL Sicurezza: dichiarazione congiunta delle Consulte della Pace e delle Culture
Condividi l'articolo

“La Consulta per la Pace, la non violenza e i diritti umani e la Consulta delle culture non avevano nessun dubbio sull’incostituzionalità del decreto Sicurezza che impediva ai richiedenti asilo l’iscrizione anagrafica, in quanto il diritto alla residenza è un diritto inalienabile di chiunque vive sul nostro territorio per l’accesso ai servizi fondamentali” hanno affermato il portavoce della Consulta della Pace, Francesco Lo Cascio e il presidente della Consulta delle Culture, Ibrahima Kobena.

“Esprimiamo il nostro plauso al sindaco per aver personalmente firmato centinaia di iscrizioni anagrafiche al termine delle regolari procedure di verifica e controllo, sollevando così i funzionari comunali da responsabilità, ma anche da timori volgarmente alimentati da pezzi della politica nazionale e locale” continuano Lo Cascio e Kobena.

“Vogliamo, infine, richiamare l’attenzione delle istituzioni e dei politici sul voler affrontare il tema dell’immigrazione con un approccio collaborativo e cooperativo, e non difensivo, in quanto siamo convinti che le politiche sull’immigrazione non vadano trattate insieme ai temi legati alla sicurezza del territorio” concludono il portavoce della Consulta della Pace e il presidente della Consulta delle Culture.

di Redazione – EmmeReports

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto